Descrivere le sensazioni di ogni partecipante al Raduno di Martial Arts, organizzato da AMSES in collaborazione con l’ASI, é molto semplice: Divertimento, Fatica e Passione.

Con queste tre parole si può riassumere la giornata intensa che si é tenuta presso il Crowne Plaza Hotel di Roma. Un meritato applauso e ringraziamento va al presidente dell’AMSES Tony Lionetti. Il Maestro, insieme al suo staff di Istruttori e Associati, ha organizzato nei minimi dettagli, una giornata piena di allenamenti, scambi tecnici, proposte di collaborazioni future e soprattutto divertimento.
Perché va bene tutto, l’impostazione tecnica di un colpo, l’allenamento fisico, la dedizione ma, senza la passione ed il divertimento difficilmente si può considerare un evento del genere riuscito.
L’AMSES e Tony Lionetti hanno centrato in pieno l’obiettivo. Ma attenzione, senza il supporto costante di ASI, Allievi, Istruttori, Maestri e Associati, tutto questo sarebbe nullo.
Un ringraziamento speciale va a tutti i Maestri ed Istruttori che sono accorsi all’evento da tutta Italia.

 

La giornata é iniziata con il raduno e l’ingresso in sala, secondo le normative previste anti covid.
Pronti via! Si parte alla grande con l’Istruttore Edoardo Zirilli, che fa letteralmente impazzire e riscaldare tutti i partecipanti, con un’ora di Allenamento Funzionale. I muscoli sono caldi e l’atmosfera inizia a riempirsi di particelle emozionali.


Adesso tocca al Maestro Tony Lionetti, che mostra tre tecniche sia basilari che avanzate di lotta e disarmo col bastone, prettamente in stile Kali. Fra un colpo riuscito e qualche bastonata presa, che fa parte integrante dell’allenamento, tutto svolto sempre nella massima sicurezza, si passa al Maestro Francesco Fiorello. Atterramenti, disarmi e difesa della persona, sempre col bastone e in stile Kali, sono le priorità del raduno.


Gli Allievi si impegnano, sbagliano, studiano e arrivano al loro risultato: portare a casa tecniche e colpi che possano arricchire il loro bagagli marziale.
Si finisce con un grande applauso liberatorio. Eh si, liberatorio perché nonostante le giuste misure anti covid, il risultato é stato un grande Raduno di Arti Marziali.

Da sottolineare anche un momento emozionante per tutti; l’investitura della cintura nera all’Istruttore Luca Castagnola, un esempio di costanza, professionalità e umiltà.
La giornata si chiude con un pranzo leggero e un tuffo in piscina, un momento di confronto, relax e divertimento meritato per tutti i partecipanti all’evento.
“Il nostro scopo é sempre quello di portare Sensazioni Positive e nuovi progetti per la crescita personale di tutti…anche questa volta ci siamo riusciti!”


Queste le parole del Maestro Tony Lionetti che ci da sicuramente appuntamento per nuove emozioni targate come sempre AMSES e ASI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *